Vitalizi:Collaboratori, ora si pensi a noi

(ANSA) - ROMA, 12 LUG - "L'approvazione sostanzialmente unanime della delibera sul taglio dei vitalizi dimostra come questioni che si trascinano per decenni, possano essere - quando c'è una chiara volontà politica - affrontate speditamente dagli uffici di Presidenza delle camere. Al pari dei vitalizi, da decenni si trascina il tema del riconoscimento della figura del collaboratore parlamentare, ad oggi una sorta di "paria" dei diritti all'interno delle Camere". Lo dichiara José De Falco, presidente dell'Aicp, associazione italiana collaboratori parlamentari. "Nel governo, il Ministro Di Maio, già VicePresidente della Camera, e il Ministro Fraccaro, già Questore e Segretario membro dell'Ufficio di Presidenza, conoscono benissimo la questione più volte illustrata dall'Associazione italiana dei collaboratori parlamentari" continua De Falco. "Se il primo dedica la vittoria di oggi ai lavoratori penalizzati dalla riforma Fornero e il secondo fa riferimento ad un "atto rivoluzionario", chiediamo che pari determinazione vi sia per chi nei palazzi lavora al fianco del decisore politico". "Il Presidente Fico - conclude De Falco - cui abbiamo chiesto un incontro urgente e della cui sensibilità al tema siamo certi, potrà contare sulla disponibilità dell'Associazione per l'elaborazione di una proposta di riforma adeguata allo standard dei principali parlamenti europei". (ANSA). DEL 12-LUG-18 19:31 NNN