Simone Santucci

Laureato in Giurisprudenza. Dal febbraio 2015 Consigliere per la Comunicazione al Ministero dello Sviluppo economico e, successivamente, componente dell'Ufficio di Gabinetto del Ministro. Nel 2016 Consigliere per la Comunicazione e la Stampa al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Dal luglio del 2016 al luglio 2017 Capo della Segreteria della Fondazione Einaudi. Dal giugno 2017 Coordinatore del Dipartimento giustizia del Comitato scientifico della Fondazione Einaudi della quale ho anche diretto, nel 2017, la Scuola di Liberalismo. Dal giugno 2015 ricopro l'incarico di Addetto stampa dell'Unione delle Camere Penali Italiane. Nel 2017 Responsabile della campagna di comunicazione del Comitato promotore per la proposta di legge costituzionale di iniziativa popolare recante la separazione della carriere della magistratura, per la quale quale sono state raccolte in sei mesi oltre 70.000 firme. Dal dicembre 2017 sono Consulente per le Relazioni esterne e la Comunicazione di Uirnet Spa, il soggetto attuatore unico del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per la realizzazione e gestione della Piattaforma logistica nazionale, mentre, dal febbraio 2018 sono il Responsabile dell'ufficio stampa di ofcs.press. In ambito accademico mi sono occupato di impeachment, ricostruendo le fonti giuridiche in circa mille anni nel volume "Profili storici e sistematici della messa in stato d'accusa" inserito nella collana "Storia del diritto e delle istituzioni" curata dal prof. Mario Ascheri, Aracne editrice (2012). Per la stessa collana e lo stesso editore ho anche curato il testo "Momenti di storia della giustizia" (2011) che raccoglie i materiali del Corso di Storia degli Ordinamenti giudiziari del Prof. Paolo Alvazzi del Frate nella Facoltà di Giurisprudenza di Roma Tre. Scrivo di politica estera per le testate Il Tempo, Il Giornale e ofcs.report.

Occupazione Principale: comunicazione
Aree specifiche di lavoro: Affari costituzionali - Giustizia - Cultura e istruzione -